venerdì 24 gennaio 2014

Tavola romantica per San Valentino

Per San Valentino, molte coppie amano andare al ristorante per cenare serenamente e non dover pensare a che cosa preparare o ai piatti da lavare.

Nonostante la comodità del ristorante, però, alcune donne preferiscono dimostrare il loro amore alla dolce metà preparando con le loro mani un ricco menu e dessert prelibati. Se anche voi rientrate in quest'ultima categoria, continuate a leggere perché oggi vi darò qualche consiglio per preparare la tavola per una cena romantica di San Valentino.


La tavola di San Valentino per eccellenza è caratterizzata da una buona dose di rosa e/o di rosso ed è accompagnata da un ragionevole numero di cuori e candele. Queste ultime, in particolare, sono essenziali per regalare un'atmosfera intima a qualsiasi ambiente.

Stoviglie e accessori per la tavola dedicati a questa occasione sono reperibili nei negozi di articoli per la casa e online, ma possono anche essere realizzati a mano con un po' di fantasia e pazienza.



Se amate lavorare all'uncinetto o ricamare, potete ad esempio preparare dei centrini da usare come sottopiatto o bordare tovaglie e tovaglioli con motivi romantici. Se cucite, potete scegliere delle stoffe vivaci e trasformarle in simpatiche tovagliette all'americana.

Se siete ferme sostenitrici del riciclo creativo, provate a trasformare dei barattoli di latta in vasi low-cost da riempire di rose e atri fiori oppure usate dei semplici bicchierini come fossero portacandele.


Con la carta velina o il cartoncino, preparate dei petali o dei cuori colorati e cospargeteli sulla tavola per ravvivare una tovaglia in tinta unita o semplicemente bianca.

Anche i segnaposto, i portatovaglioli e i centritavola possono essere realizzati a mano con cartoncino o altri oggetti che si trovano normalmente in casa, come perline, nastri e molto altro.


Naturalmente non esistono regole fisse per decorare la tavola romantica di San Valentino e ognuno può farlo secondo lo stile che preferisce. In ogni caso, spero che questi pochi consigli pratici possano aiutarvi a preparare al meglio la serata più romantica dell'anno.





martedì 12 novembre 2013

Creazioni natalizie in feltro e pannolenci

calze natale feltro

Amate creare con le vostre mani le decorazioni natalizie, i doni e le confezioni regalo? Provate con il feltro e il pannolenci, due materiali che ben si prestano ad essere cuciti, incollati, manipolati.

Qui sopra potete vedere uno dei tanti esempi di decorazioni in pannolenci fai da te da appendere all'albero, al camino o in qualsiasi altro punto della casa. Babbo Natale, pinguini, pupazzi di neve e elfi sono, insieme a campanelle, alberi, palline e angioletti, i soggetti più utilizzati per gli addobbi natalizi.

addobbi albero di natale gufoTuttavia, negli ultimi anni, si sta diffondendo una tendenza più moderna, che a volte si allontana dai personaggi e dagli oggetti tradizionali e propone decorazioni un po' insolite: qui a sinistra, per esempio, ecco degli addobbi natalizi in feltro a forma di cuore, uccellino e gufetto: mescolati alle più classiche stelle e illuminati dalle immancabili lucine, faranno un figurone sul vostro albero.

Oltre alle decorazioni da appendere, con il feltro e il pannolenci potete realizzare anche idee regalo originali, segnaposti o chiudipacco a tema, gadget di Natale come calamite, portachiavi, e addirittura delle borse da regalare alle amiche o alle bimbe di casa.

scarpine pannolenci natalizieGuardate che meraviglia queste scarpine in pannolenci per neonati e che dolce il pupazzo di neve applicato sul davanti. E che dire del presepe, tutto in feltro?

Questi materiali sono facili da lavorare perché possono essere tagliati agevolmente senza creare filacce e possono essere fissati e uniti con una cucitura di base o addirittura con della colla a caldo.
Naturalmente, le creazioni bidimensionali, come il chiudipacco in fondo al post o le applicazioni con cui decorare i biglietti di auguri, sono molto
presepe fai da te in feltropiù facili da realizzare di quelle tridimensionali, ma con un po' di pratica e una buona dose di creatività si può imparare a fare qualsiasi cosa.

Belle anche le ghirlande fatte a mano in lana e feltro, perfette se applicate sulla porta per accogliere gli ospiti nella propria casa: provate a decorarle a vostro piacimento, unendo elementi in pannolenci e altri oggetti decorativi, quali nastri, pigne o palline metallizzate. I vostri vicini vi invidieranno!

ghirlanda natale pannolenci
chiudipacco natalizio fai da te












addobbi angioletti feltro





Insomma, vi basta guardare le immagini che corredano questo post, solo alcune delle migliaia e migliaia accessibili su Internet, per cominciare a comprendere quali siano le potenzialità di feltro e pannolenci per realizzare creazioni natalizie!

addobbi albero feltroSe questi piccoli capolavori vi piacciono e non volete perdervi nessuna nuova idea creativa, continuate a seguirmi su questo blog e sulla pagina Facebook, dove potrete scoprire tantissime altre decorazioni e idee regalo per il prossimo Natale.

Se siete delle creative e volete far conoscere le vostre opere ispirate al Natale pubblicandole su Il baule delle feste, non esitate a contattarmi: sarò ben lieta di aiutarvi!



venerdì 8 novembre 2013

Babbo Natale verde. Perché?


Voglio aprire gli articoli dedicati al Natale 2013 con un curiosità: sapete perché Babbo Natale a volte viene raffigurato vestito di verde? No? Allora continuate a leggere perché tra poco lo saprete.

L'origine dell'abito verde di Babbo Natale risale al diciassettesimo secolo e riprende l'abbigliamento di un personaggio del folklore britannico di quell'epoca. Vi state chiedendo: ma com'è possibile, questa non l'avevo mai sentita? Pensateci bene, perché se avete letto il celebre romanzo di Dickens Canto di Natale o avete visto i due famosi film Disney Canto di Natale di Topolino e A Christmas Carol, allora avete anche già incontrato questo particolare personaggio. Chi è? Ma è lo Spirito del Natale presente! Corpulento, barbuto, con un mantello bordato di pelliccia: non vi ricorda qualcuno? Ai tempi rappresentava lo spirito della bontà del Natale e portava gioia e abbondanza.

Successivamente, per una serie di elementi, l'abito di Babbo Natale è diventato rosso, in parte per l'influenza cristiana (San Nicola era un vescovo e indossava il tipico abito rosso) e in parte per quella letteraria dello scrittore newyorkese Clement Clarke Moore, che in una poesia degli inizi del 1800 rappresentò Babbo Natale con gli abiti con cui oggi è conosciuto in tutto il mondo.

Per altre curiosità, informazioni, idee relative al Natale e a tante altre feste, continuate a seguire il mio blog e se avete dei suggerimenti non esitate a contattarmi.








martedì 22 ottobre 2013

Come realizzare una borsa per Halloween


Oggi ho trovato questo tutorial di ModernMom che spiega come realizzare una borsa per Halloween, sì proprio uno di quei sacchetti in cui si ripongono i dolcetti raccolti di casa in casa.

Se nel vostro quartiere o nella vostra città, si organizza per i bambini l'americanissimo giro "Dolcetto o scherzetto", questa può essere la borsa di Halloween perfetta per questo scopo. Bello anche regalarla agli ospiti, qualora organizziate una festa con tanti invitati. In alternativa, potrete usarla come semplice decorazione per la casa, infatti avrà la forma di un pipistrello a testa in giù.

Occorrente
- sacchettini neri
- foglio di carta bianco
- forbici
- cartoncino nero lucido
- cartoncino grigio
- gesso bianco
- colla
- fettuccia nera
- pinzatrice

Procedimento
Per prima cosa, stampate sul foglio bianco il modello del pipistrello, disponibile sul sito Lilyshop (cercate il link Lilyshop bat bag template e fate clic per scaricarlo), e ritagliate le varie parti.
Con il gesso, tracciate i contorni delle ali sul cartoncino nero e del naso e delle zampe sul cartoncino grigio, quindi prendete un sacchettino nero e iniziate a incollare gli occhi e i denti, ritagliati direttamente dal modello, e il naso. Ricordate che il pipistrello è a testa in giù, quindi lavorate sul sacchetto capovolto. Ora prendete le ali nere, ripiegatele lungo la linea tratteggiata e incollatele ai lati del sacchetto. Completate incollando le zampe sul bordo superiore del sacchetto e aggiungendo un pezzo di fettuccia come manico che potrete fissare con una pinzatrice.

Ora che la vostra borsa di Halloween fai da te è pronta, non vi resta che riempirla di tante leccornie e regalarla a grandi e piccini oppure appenderla per abbellire la vostra casa in occasione della festa più paurosa dell'anno.


mercoledì 16 ottobre 2013

Zucca di Halloween: come intagliarla

Ecco un semplice tutorial su come intagliare una zucca di Halloween.



Il video di learnhowtomakebows è molto semplice da seguire, anche se non sapete l'inglese ma, per ogni evenienza, ecco qui di seguito un riepilogo del materiale occorrente e dei passaggi principali per intagliare la zucca di Halloween e trasformarla in un'originale decorazione.

Occorrente
- zucca
- coltellino
- raschietto
- contenitore per gli scarti
- carta assorbente
- modello cartaceo (facilmente reperibile su Internet con qualsiasi motore di ricerca)
- forbici
- nastro adesivo
- punteruolo
- farina

Procedimento
Tagliare la parte superiore della zucca per ricavarne un coperchio: tenere il coltellino a 45° e fare in modo che il coperchio abbia una forma vagamente ellittica.
Ripulire il coperchio e l'interno della zucca aiutandosi con coltellino e raschietto. Lo spessore della zucca dovrà essere di un paio di centimetri. Per ridurlo, continuare a lavorare con il raschietto.
Lavare e asciugare la zucca.
Preparare il modello cartaceo come indicato nel video e attaccarlo alla zucca con del nastro adesivo.
Con un punteruolo, punteggiare il disegno in modo tale che si trasferisca sulla superficie della zucca. Per rendere più visibili i contorni, cospargere la zucca con della farina bianca o di mais.
Ora intagliare lungo i puntini con un coltellino, tenendolo a 90°.

Una volta finita la procedura di intaglio, la zucca di Halloween è pronta per decorare la vostra casa, da sola o con all'interno un lumino.



Disegni di Halloween da colorare gratis

strega Halloween da colorare
I vostri bambini amano colorare? Ecco come trovare dei disegni di Halloween da colorare gratis.

Con l'avvento di Internet, è diventato molto semplice cercare e trovare un po' di tutto, anche gratuitamente. Per i disegni è davvero facilissimo.

Entrate in un motore di ricerca, aprite la ricerca per immagini e inserite i termini di ricerca (ad esempio, Halloween disegni, per qualcosa di generico, o una parola più specifica, ad esempio, streghe da colorare, se volete qualcosa di particolare). Se cercate delle immagini da stampare in formato A4, meglio impostare anche le dimensioni per evitare che con l'ingrandimento i disegni si sgranino.

Scorrete i risultati della ricerca e salvate di volta in volta i disegni di Halloween da colorare che vi piacciono di più.

Fatto questo, non vi resta che stamparli nel formato che preferire e farli colorare ai vostri piccoli! Un'ottima idea può essere quella di creare un album fai da te, magari pinzando i fogli tra loro e aggiungendo una copertina.

Come avrete modo di scoprire, in Internet si trovano disegni di Halloween per bambini di tutte le età, con diversi livelli di difficoltà. Dovrete solo selezionarli in base alle capacità e i gusti di vostro figlio e vedrete come si divertirà!


mercoledì 2 ottobre 2013

Costumi di Halloween originali: i decapitati

cavaliere senza testa
headless-horseman 2, CC Image, courtesy of Guney Cuceloglu on Flickr.com

Eccoci di nuovo a parlare di Halloween, una delle feste di origine straniera più apprezzate in Italia.

Vi state già preparando a festeggiare nei modi più paurosi la tanto attesa notte delle streghe? E soprattutto, avete già scelto il costume da sfoggiare in questa occasione?

Oggi voglio parlarvi di quelli che secondo me sono tra i costumi di Halloween più originali: i decapitati. Oltre a essere paurosi e raccapriccianti al punto giusto, infatti, questi inquietanti travestimenti hanno anche un'ottima resa.

I costumi di Halloween dei decapitati possono essere realizzati tranquillamente in casa e si adattano ad adulti e bambini, maschi e femmine.

Il concetto del decapitato è sempre lo stesso: si realizza un busto fittizio con della gommapiuma, della cartapesta o altri materiali, lo si ricopre con gli indumenti e, se si vuole, si fa sporgere la testa dai vestiti all'altezza del torace. In alternativa, si può tenere nascosta anche la testa, avendo cura di lasciare un'apertura all'altezza degli occhi che consenta di vedere oppure realizzare una testa finta da tenere in mano.

Per rendere il vostro costume di Hallween diverso da quello di tutti gli altri decapitati, giocate con l'abbigliamento e gli accessori. Sono bellissime le varianti d'epoca: dame eleganti, cavalieri, austere governanti, ma non sono male neppure i modelli tra il macabro e divertente, come clown, scienziati pazzi o ballerine senza testa.

Se vi siete già vestiti da decapitati e volete far vedere a tutti com'è venuto bene il vostro costume, contattatemi pure e sarò lieta di pubblicare le vostre foto.